• join@startaward.it
Start Up

Traslochino, parte da Roma l’innovazione nel trasloco!

Innovazione significa trovare nuove strade, anche quando sembra impossibile. La sharing economy è una delle vie che si sta ritagliando uno spazio sempre più grande nei mercati, unendo l’economicità all’ottimizzazione del servizio. Parliamo oggi con gli ideatori di Traslochino, piattaforma attiva a Roma attraverso la quale è possibile trovare la soluzione più economica e più “sharing” per traslocare!

traslochino

Prima di tutto raccontateci la vostra storia, chi siete e come è nata la vostra idea?

La piattaforma Traslochino mette in contatto persone che devono traslocare con altre persone che vogliono aiutarle in cambio di un compenso.

Attualmente il team è formato da 3 persone, i 3 soci fondatori. Io sono Roberto Dell’Ariccia, CEO, 35 anni, sono laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni all’Università La Sapienza di Roma ed ho quasi 10 anni di esperienza nell’industria con un MBA in Ingegneria Gestionale all’Università di Roma Tor Vergata.

Davide De Luca, COO e designer di 29 anni, nato a Benevento e trasferito a Roma per studiare dopo il diploma e specializzato allo IED, aveva già all’attivo un’esperienza in un’altra startup.

Riccardo Berti, CTO di 43 anni, da sempre appassionato di scienza, tecnologia e programmazione. Laureato in Fisica, ha fatto il programmatore di mestiere per quasi 15 anni e ora è passato al Project Management.

Traslochino nasce ad Aprile 2015 all’interno di InnovAction Lab, dove ci siamo incontrati per la prima volta. All’inizio io e Davide abbiamo lavorato insieme su un’idea IOT come anche Riccardo ma con un altro Team. Come spesso capita si cambia idea seguendo anche i feedback importantissimi del team di Luiss Enlabs ed ecco che nasce Traslochino. Dopo la fine di InnovAction Lab Riccardo si unisce al team e nel frattempo Traslochino è già operativo e organizza i primi traslochi

traslochino2

Avete partecipato al programma di Innovaction Lab, quanto ha contato nella crescita della vostra impresa?

E’ stato fondamentale perché ci ha dato non solo i giusti strumenti per partire ma anche e soprattutto feedback pratici spietati non solo da parte dello staff di Luiss Enlabs ma anche da parte degli altri team. In questo modo abbiamo raccolto subito suggerimenti da potenziali investitori e clienti che ci hanno permesso di andare sul mercato con le idee abbastanza chiare per una concreta validazione sul campo.

 

La sharing economy nel nostro Paese trova spesso degli ostacoli sul suo percorso. Voi come avete ovviato a questi problemi?

Per noi la sharing economy è non solo il presente ma anche il futuro, perché ormai è un meccanismo che sta entrando nella mentalità della gente e Uber e AirBnB ne sono la testimonianza. Ci piace pensare che non solo stiamo contribuendo per far capire che ci sono tante possibilità di fare impresa, ma che diamo anche la possibilità a delle persone di lavorare ed in tempi di crisi questo è importante. Questo ci dà la forza di portare avanti questo progetto e di non curarci degli (pochi a dire il vero fino ad ora) ostacoli che abbiamo avuto.

Quanto conta l’aspetto social per la vostra attività?

Come per tutte le startup e a maggior ragione per una two-sided platform come Traslochino, i social sono vitali e ci hanno permesso di farci conoscere velocemente e senza investimenti importanti in advertising.

Il nostro progetto aiuta studenti universitari a trasformare un’idea di business in realtà, che consiglio dareste a chi si cimenta in questa sfida?

Il nostro team fin dall’inizio si è contraddistinto per una forte execution, ovvero la capacità di portare subito nel mercato un’idea che era solo teorica e validarla. Questo è fondamentale perché fino a quando non vai a validare la tua idea, resta un sogno e non si sa se veramente è una cosa che darà valore ai clienti e ai fondatori della startup

Quali sono i prossimi step per Traslochino?

Il 2016 si prospetta come l’anno decisivo per Traslochino. A breve lanceremo una nuova versione della piattaforma web e ci prepareremo per espanderci da Roma in altre città italiane. Inoltre, sicuramente porteremo la nostra piattaforma sugli store con un’app dedicata e ci saranno anche altre sorprese che ancora non possiamo rivelare

 

www.traslochino.it

 

traslochino1

Previous ArticleNext Article
Fabrizio Mancuso
Founder di start, innovatore per passione, cerco da anni di spiegare a mio nonno che cosa faccio, ma non ci sono mai riuscito!

1 Comment

Lascia un commento